Crea sito

Creiamo un flipbook

Oggi, 22 Giugno, con i nostri docenti Calgaro e Cuoghi, abbiamo fatto il punto della situazione. Stiamo concludendo la realizzazione delle immagini vettoriali e la prossima tappa sarà quella di preparare il Flipbook. Ogni studente, in modo autonomo, ha così scelto una poesia di Rodari da trasformare in Flipbook. Ci siamo poi accordati sulle modalità del prossimo incontro, mentre il prof Cuoghi ci ha spiegato come svolgere al meglio i lavori appena assegnati.

L’intervista al Pioniere

Martedì 16 giugno, dopo esserci informati sul CRAP (Comitato Ricerche Associazione Pioniere) e su Alfredo Pasquali, molto attivo nel recupero e nella valorizzazione de: Il Pioniere abbiamo preparato le domande che più ci incuriosivano da fare al sig. Pasquali su Rodari e sulla rivista.
Da questa preziosa intervista è uscito un interessante tracciato sugli anni della guerra fredda, sulla situazione italiana e su come questo periodo abbia influenzato anche il fumetto. Per il direttore Gianni Rodari i fumetti erano sì occasione di divertimento ma anche un modo per insegnare ai ragazzi valori e virtù che,  a causa della situazione politica, sociale e culturale del tempo, si stavano affievolendo.  Ancora oggi i fumetti  in commercio hanno questo ruolo e le vicende di Cipollino, mitico personaggio de: Il Pioniere,  sanno ispirare simpatia.  

Incontro di confronto

Nella giornata di mercoledì 10 giugno ci siamo incontrati, attraverso meet, con le dott.sse Giorgi, Zoppi e Anichini di INDIRE che seguono lo sviluppo del nostro ambiente virtuale.

Dopo un primo scambio di idee, abbiamo mostrato il lavoro da noi svolto e parlato di come si potranno migliorare alcuni elementi e come si potranno ampliarne altri.

Alla fine dell’incontro abbiamo ricevuto dai nostri professori la notizia che la settimana prossima intervisteremo Alfredo Pasquali che ci parlerà del Pioniere e di Rodari direttore.

Progettazione di un Flip Book

Nell’incontro del 4 giugno abbiamo fatto il punto della situazione sulle attività svolte fino ad ora. Ci siamo organizzati per il compito delle immagini vettorializzate e abbiamo parlato dei prossimi lavori che dovremo sviluppare. 

Nella seconda parte della lezione il professor Cuoghi ha introdotto un nuovo lavoro:  la creazione di un Flip-book, un “libretto” virtuale nel quale verranno inserite alcune filastrocche di Rodari  pubblicate nei testi scolastici delle scuole elementari degli anni Settanta.

I testi sono stati scelti in base ai temi  affrontati. Sono filastrocche che, attraverso il divertimento, insegnano sempre qualcosa e fanno riflettere.

La grafica vettoriale

Nella video-lezione registrata dal professor Cuoghi per il 25 maggio è stato introdotto un nuovo programma: “INKSCAPE”. Si tratta di un software che ci permette di creare delle immagini geometriche, disegni, ecc.. utilizzando la grafica vettoriale , senza l’utilizzo di pixel, in modo tale da non perdere qualità nel momento in cui si ingrandisce il disegno. Durante la video-lezione abbiamo appreso i comandi di modifica principali; il professore ci ha poi illustrato un esempio di ciò che dovremo fare: trasformare le varie fotografie scelte la volta precedente in disegni così da avere un tema uguale per tutti.

Una biografia interattiva

Nell’incontro del 18 maggio con la collaborazione della professoressa Calgaro abbiamo iniziato a costruire la biografia dello scrittore, step by step, attraverso le immagini preparate in precedenza. A ogni stadio della sua vita è stata collegata una foto che riprende ciò che è raccontato. Questo lavoro servirà per raccontare e illustrare la storia di Gianni Rodari.

Lezione di montaggio video

Il terzo incontro di grafica tenutosi l’11 maggio si è basato sulla costruzione di un video. L’applicazione che ci è stata presentata è “ShotCut”: questa ci permette di creare video inserendo varie tracce audio e altrettante tracce video. Abbiamo visto come creare queste tracce e come collegarci le immagini e i dialoghi da noi registrati. La spiegazione ci servirà per la creazione del nostro progetto che ci porterà alla costruzione di una vera e propria storia animata attraverso i fumetti .

Ci siamo divisi in tre gruppi. Ogni gruppo realizzerà delle strisce animate di fumetti tratti da: La città sepolta, Cipollino e Pif.

Impariamo a lavorare con la Grafica

Lunedì 4 maggio, dopo una lezione su Rodari e le sue opere con la prof. Calgaro, abbiamo svolto la prima lezione di grafica. Attraverso la spiegazione del professor Cuoghi abbiamo iniziato ad usare ‘Gimp’, un’app che permette di modificare e creare sia foto che video.

La lezione si è basata principalmente sull’utilizzo di comandi quali ritaglio di fotografie e eliminazione o creazione di elementi nella foto stessa. Questo ci servirà per la creazione di un video con i fumetti tratti dal sito “Il pioniere”.

Dopo un confronto, abbiamo deciso di realizzare una biografia  di Rodari  contestualizzata storicamente e animata mediante la costruzione di una ‘Freccia Azzurra’.  Utilizzeremo delle figure di giocattoli per raccontare alcuni momenti della vita dello scrittore. Una storia creativa.

Si inizia a lavorare

Lunedì 27 aprile si è riunito via Meet  il “Gruppo Rodari”.

Il gruppo è formato da: Mattia Dalle Valle, Jago Revrenna, Giulia Meda, Fabio Marchioro, Alessandro Zappia, Massimo Pietro Valle, Ismael Chekri Belghiti, Anita Scortegagna.

I professori sono: Raffaella Calgaro, docente di Italiano e Storia, e Marco Cuoghi, docente di Informatica.

In questo secondo incontro si è focalizzato l’attenzione su Gianni Rodari, sulla sua vita e sulle sue opere. Durante la settimana il “Gruppo Rodari” vedrà il film d’animazione: “La freccia azzurra”.

Link al film su Ray Play >>

“Tutti gli usi della parola a tutti […] perché nessuno sia schiavo” Gianni Rodari

Abbiamo iniziato un progetto di didattica a distanza che vede storia e informatica di nuovo insieme. Gli studenti del Chilesotti, grazie a Indire, per il centenario di Gianni Rodari realizzeranno un ambiente virtuale. Conosceranno così uno dei più grandi scrittori di favole e filastrocche del 900. La nostra scuola non si ferma.